servizi

NUOVO BANDO - IL SOLE A SCUOLA - 21/03/2012

3 milioni di euro per realizzare impianti fotovoltaici, contributo del 100%

GRUPPO PROGENIA STA LAVORANDO PER SVILUPPARE QUESTA OTTIMA OPPORTUNITA'

 

21/03/2012 - Il Ministero dell’Ambiente ha lanciato la nuova edizione del Bando “Il sole a scuola”, finalizzato alla realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici.

 

Il Bando ha una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro ed è rivolto ai Comuni e alle Province che siano proprietari di edifici ospitanti scuole medie inferiori o superiori ed elementari. Oltre che alla realizzazione di impianti fotovoltaici, il Bando finanzia anche l’avvio di un’attività didattica volta alla realizzazione di analisi energetiche e di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico nelle scuole, tramite il coinvolgimento degli studenti.

 

Il contributo concesso dal Ministero dell’Ambiente è pari al 100% del costo ammissibile, con un limite massimo di 40.000 euro iva inclusa per edificio scolastico. Non è previsto quindi nessun onere a carico dell’ente locale. Non verranno ammessi progetti relativi ad edifici già finanziati con precedenti bandi ministeriali.

 

Il Bando è stato approvato con il Decreto Prot. SEC-dec-2011-1361 del 19.12.2011 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 marzo 2012.

 

 

Le istanze di cofinanziamento dovranno pervenire, a partire dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione del comunicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (4 aprile 2012), al seguente indirizzo: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l’Energia Ambientale - Divisione III, Interventi ambientali, efficienza energetica e energie alternative - Via Capitan Bavastro, 174 - 00154 Roma.

 

Non saranno ammesse a istruttoria le domande di contributo pervenute prima del 4 aprile 2012 e oltre il termine di 40 giorni solari a far data dalla rispettiva spedizione. Ai fini dell'ammissione delle domande, farà fede la data desunta dal timbro apposto dall'Ufficio postale di partenza e dal bollo apposto dall'Ufficio Protocollo in ingresso del Ministero.

 

Le istanze di cofinanziamento dovranno, pena la non ammissione ad istruttoria, essere trasmesse esclusivamente a mezzo plico raccomandato con avviso di ricevimento. L’oggetto della raccomandata, pena la non ammissione ad istruttoria, dovrà necessariamente contenere la dicitura “Programma per la promozione dell’energia solare: misura 2 - il sole a scuola”, nonché il nome del soggetto proponente ed il nome identificativo del progetto proposto.

vai all'elenco
immagine Footer